Corviale: la Presidente Boldrini in visita al quartiere

La visita di ieri della Presidente della Camera Laura Boldrini a Corviale è stata un’occasione speciale di incontro con tutte quelle realtà che negli anni sono sorte nel quartiere e che quotidianamente ne animano la vita sociale, sportiva e culturale, come il Centro d’Arte municipale Il Mitreo, la Biblioteca Comunale “Renato Nicolini”, il Calciosociale; un incontro che l’ha portata a conoscere un aspetto non così scontato di questo quartiere che ogni giorno lavora per uscire dall’immaginario che lo dipinge come un simbolo di degrado.

Ho accompagnato la Presidente Boldrini, raccontandole quanto è già stato fatto per togliere il Serpentone dall’isolamento e quello che significano per il territorio le associazioni sportive come la Piscina Comunale e il Rugby, spiegandole perché sarà importante inaugurare la fine dei lavori della Scuola Mazzacurati, riaprire il Farmer’s Market, costruire il Palazzetto dello Sport e soprattutto quale sia il significato della ristrutturazione del IV piano e la richiesta di manutenzione che può consentire una maggiore vivibilità per i suoi abitanti.
Il futuro della città di Roma è saldamente legato al risanamento e al riscatto delle periferie dove vive la maggior parte dei cittadini e dove è più sentito il bisogno di aumentare quella partecipazione che produce idee, progetti e soluzioni che devono incidere e condizionare le scelte finali di un’amministrazione che può dirsi capace.

Ho ascoltato insieme alla Presidente Boldrini quelle voci che già conosco bene e ho recepito quanto da lei promesso, un impegno di non dimenticarsi di questa giornata, di questo quartiere e dei suoi abitanti.

Magliana, ex Buffetti: via libera alla bonifica

La società Beta srl dovrà procedere alla bonifica dell’amianto presente nella copertura del complesso ex Buffetti; il Tar del Lazio ha respinto, infatti, la richiesta della società proprietaria del vecchio complesso industriale che si opponeva all’ordinanza sindacale emessa da Roma Capitale.
Gli interventi dovranno ora essere effettuati in maniera tempestiva vista la decisione del Tar che sancisce, senza ombra di dubbio, come l’iter urbanistico che riguarda il complesso debba considerarsi disgiunto da quello della bonifica dell’amianto la cui rimozione è una priorità per il Municipio che la ritiene indispensabile per la tutela della salute degli abitanti del quartiere.

Ex Buffetti Magliana-2

Portuense: il Consiglio approva la delibera, un altro passo verso la realizzazione del Parco Ruspoli

Oggi il Consiglio del Municipio XI ha approvato la delibera che dà l’avvio alle procedure di esproprio, propedeutiche alla realizzazione del Parco Ruspoli, un’opera fortemente voluta sia da questa amministrazione municipale che da quella precedente che, a fianco dei cittadini, hanno costruito con tenacia il percorso che ha portato all’atto approvato questa mattina. – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

Una vicenda non semplice, cominciata con la realizzazione del Pup Ruspoli e la richiesta da parte del Municipio di controbilanciare l’opera con la costruzione di un parco che potesse essere a servizio dell’intero quartiere. Da allora e dalla progettazione partecipata sono passati ben tre anni durante i quali il Municipio ha continuato, a fianco dei cittadini, a chiedere il mantenimento del finanziamento e la possibilità di dar seguito al progetto. Ora, con la somma necessaria a bilancio, il progetto approvato e la delibera di oggi, sarà possibile chiedere al Commissario Tronca al Commissario Tronca di dare il via libera all’atto conclusivo in tempi brevi, in modo da consentire l’avvio delle procedure di esproprio e poter salutare, al più presto, l’apertura di questo polmone verde che tanti cittadini attendono.

Parco Ruspoli

Ecco i vincitori del concorso d’architettura per “Rigenerare Corviale”

E’ stato annunciato oggi il progetto vincitore del Concorso Internazionale “Rigenerare Corviale”, promosso dall’Ater al quale sono stati chiamati a partecipare i migliori architetti per rendere il complesso piú vivibile e sicuro attraverso il ridisegno degli spazi comuni che costituiscono l’attacco a terra dell’edificio, come il piano terreno e i garage, ripensando a tutte le connessioni urbane tra il Palazzo e le zone circostanti.

L’idea vincente è stata presentata dall’architetto Laura Peretti ed é fondata sul riscoprire il” Serpentone” come una struttura urbana complessa, fatta non solo di edifici ed unità abitative ma come sistema di funzioni e servizi, cosi come pensato in origine.

Oltre ad un premio economico per i migliori tre progetti, al vincitore sarà affidata anche la progettazione definitiva dell’opera sulla quale, ricordo, sono stati già stanziati 9 milioni di euro. La realizzazione del progetti definitivo permetterà poi l’indizione della gara pubblica per la realizzazione dell’opera.

La Regione Lazio si mostra ancora una volta attiva e capace di mantenere le promesse, proseguendo la sua azione di recupero e riqualificazione di Corviale che vede, dopo la sistemazione di tutti i corpi scala interni, anche l’avvio, da pochi giorni, dei lavori di manutenzione straordinaria (vetrate e scale monumentali, elementi in vetrocemento, terrazzi, calcestruzzo ammalorato, passaggi interrati, strutture in ferro, anfiteatro, canne fumarie e grondaie) in attesa che a breve parta la riqualificazione del IV piano dove, in luogo di uno spazio inizialmente pensato per ospitare botteghe e spazi per la socializzazione e attualmente occupato abusivamente, verranno realizzate oltre 100 unità abitative per chi ha veramente bisogno.

CORVIALE VINCITORE

Stadio della Roma, al via gli incontri dell’Osservatorio

Si è svolto il primo degli incontri dell’Osservatorio sullo Stadio di Tor di Valle allo scopo di presentare ai cittadini e alle associazioni i progetti relativi all’intervento in corso nell’ottica di favorire la più ampia conoscenza e un vero processo partecipato.

L’occasione è stata utile per ragionare degli aspetti ambientali, tra cui il Nuovo Parco fluviale di Tor di Valle, che interesserà un’area grande due volte quella di Villa Borghese e che è stato presentato dall’architetto Andreas Kipar, paesaggista di fama internazionale (qui puoi trovare la registrazione integrale dell’incontro).

Il ciclo di incontri continuerà con altri appuntamenti durante i quali i cittadini potranno confrontarsi su qualità della progettazione architettonica,
mobilità e soluzioni logistiche, impatto economico sulla città, offerta sportiva e servizi per il mondo degli eventi e dell’intrattenimento.

Come noto, il nuovo stadio della A.S. Roma sarà realizzato nel quadrante sud-ovest della città, nel sito del vecchio ippodromo per il trotto, nel quartiere Tor di Valle, tra il GRA e l’autostrada per l’aeroporto internazionale di Fiumicino. L’intervento complessivo riguarderà un’area di 125 ettari: circa la metà sarà destinata a verde, l’11% alle infrastrutture, il 14% a parcheggi, il 15% a spazi pubblici e il 10% a edifici privati.

Molti gli interventi previsti che riguardano il Municipio XI, dalla viabilità sulla Roma-Fiumicino, da dove partirà il raccordo viario verso l’area dello Stadio, al ponte ciclopedonale che unirà la Stazione Magliana il Parvo, per finire con l’opera di raddoppio del sottopasso ferroviario Luigi Dasti, su via della Magliana all’altezza del complesso dei Cavalieri di Malta.

stadio della roma