Corviale: pubblicato il bando per 100 alloggi, primo passo per la ristrutturazione

Continua il processo di riqualificazione del palazzo di Corviale, dopo la ristrutturazione dei corpi scala e gli interventi di manutenzione straordinaria, arriva da parte del Dipartimento Politiche Abitative l’ok al bando che pone le basi per sanare la questione ultra decennale delle occupazioni abusive dei piani centrali dell’edificio: il tutto avviene con un progetto innovativo e tenendo conto delle esigenze di chi ha veramente bisogno. – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

Il bando è un passo importante perché permette a 98 famiglie, aventi i requisiti e che attualmente occupano parte dei 3,4,5 piani in locali pensati originariamente per ospitare piccole attività artigianali e botteghe, di fare domanda ed intraprendere un percorso di regolarizzazione; ma non solo, una volta accertati gli aventi diritto potranno partire i lavori, già finanziati, di ristrutturazione dei livelli interessati Questi prevedono la creazione dentro la struttura di abitazioni temporanee all’interno delle quale alloggeranno le famiglie nel tempo utile per realizzare l’appartamento loro regolarmente assegnato.

Pertanto, la pubblicazione da parte del Dipartimento di questo bando e la graduatoria degli aventi diritto che seguirà, è un passaggio indispensabile per avviare questo processo di riqualificazione che dopo anni è stato sbloccato, grazie al grande lavoro di pressione fatto dal Municipio e l’impegno che si è tramutato in fatti concreti e fondi spendibili del Comune e dalla Regione. Il termine ultimo per presentare la domanda è il 31 Luglio 2016.

Corviale

Corviale, partito altro lotto lavori per 3 milioni di euro

Davvero una bella notizia quella di oggi per gli abitanti di Corviale, partono infatti i lavori di manutenzione straordinaria di recupero e riqualificazione del “Serpentone” grazie al finanziamento regionale di tre milioni di euro. – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI a margine della conferenza di presentazione dei lavori alla presenza tra gli altri del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il Commissario dell’Ater di Roma, Giovanni Tamburrino.

Nello specifico gli interventi riguarderanno il ripristino e la messa in sicurezza delle scale comuni, degli ascensori e delle vetrate, oltre all’impermeabilizzazione di ampie parti del tetto e durerà 18 mesi. Per tutta la durate dei cantieri sarà garantita la massima informazione ai cittadini grazie all’apertura di un InfoPoint dove si potranno avere notizie circa il procedere dei lavori ed esporre problemi ed osservazioni.

La riqualificazione delle periferie passa attraverso azioni concrete, massimizzando le sinergie come hanno fatto da Municipio, Comune, Regione, Prefetto e ATER che hanno portato a questo importante risultato. Questo é l’ennesimo tassello di un puzzle a cui si aggiunge il prossimo avvio dei lavori di ristrutturazione del IV piano che permetteranno di realizzare abitazioni per circa 100 famiglie bisognose sanando cosi una situazione di degrado, emarginazione ed illegalità presente ormai da decenni.

Oltre a questo, sempre oggi, la comunicazione che sono giunte 45 proposte al Concorso Internazionale di progettazione “Rigenerare Corviale” ideato e bandito dall’ATER e finanziato dalla Regione Lazio con il contributo di 9,5 milioni di euro rivolto ai migliori architetti chiamati a dare un nuovo look e nuove funzioni a Corviale.

Corviale

“RIGENERARE CORVIALE”, parte il concorso che mette sul tavolo 9,5 milioni di euro

Partito il Concorso Internazionale di progettazione “Rigenerare Corviale” ideato e bandito dall’ATER e finanziato dalla Regione Lazio con il contributo di 9,5 milioni di euro dove i migliori architetti saranno chiamati a sfidarsi per dare un nuovo look a Corviale, salvaguardando l’unitarietà della struttura ma proponendo interventi di elevata qualità urbana, di rigenerazione e riqualificazione sul corpo principale e sugli spazi esterni: tutto il processo sarà condiviso con gli stessi abitanti, veri protagonisti di questo cambiamento e orgogliosi della comunità di cui fanno parte. – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

Questo concorso si inserisce perfettamente nel solco della rigenerazione del Complesso di Corviale che nell’ultimo periodo ha visto, dopo la sistemazione dei corpi scala appena conclusa, il bando per i lavori di manutenzione ordinaria del palazzo e che vedrà ad inizio 2016, grazie all’azione congiunta di ATER e Regione Lazio, l’avvio dei lavori di ristrutturazione del IV piano che permetteranno di realizzare abitazioni per circa 100 famiglie bisognose sanando cosi una situazione di degrado, emarginazione ed illegalità presente ormai da decenni.

Corviale

Corviale rinasce con i 19 milioni di euro della Regione

Finalmente arrivano i fondi per la riqualificazione del Serpertone: manutenzione straordinaria di tutto l’edificio, più di 100 appartamenti per gli aventi diritto riqualificando i locali occupati dei quarti e quinti piani e progetti di rigenerazione reperiti con un bando europeo tra i migliori progettisti. Finalmente fondi sbloccati da anni ritornano ai cittadini riqualificando un posto che solo qualche anni fa qualcuno voleva vedere demolito.

Leggi il mio Comunicato Stampa

Scarica qui il Documento preliminare del Progetto RIGENERARE CORVIALE

Corviale

Corviale

Comunicato Stampa – Dalla Regione 19 milioni di euro per il rilancio di Corviale

Con i 19 milioni di euro previsti nella delibera di Giunta regionale, Nicola Zingaretti e l’ATER di Roma investono per la rinascita di Corviale: potranno così partire interventi attesi da oltre un decennio che si aggiungono a quelli appena completati per la manutenzione straordinaria dell’intero corpo scale dei cinque lotti. Una notizia da tempo attesa dal territorio e sulla quale, all’unisono le amministrazione regionali, comunali e municipali hanno con forza lavorato – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

In dettaglio, un parte dei fondi servirà a realizzare nel blocco centrale (quarti e quinti piani) abitazioni per oltre 100 famiglie, riqualificando così locali che inizialmente erano progettati per ospitare botteghe artigianali e spazi sociali ma che con il tempo sono stati occupati e trasformati in abitazioni di fortuna: grazie ai circa 4 milioni messi oggi dalla Regione, che si aggiungo ai già 6 previsti dal contratto di quartiere, entro un quinquennio sarà possibile progettare, appaltare e realizzare tutti gli alloggi che verranno assegnati ai cittadini aventi diritto. Quasi 5 milioni di euro saranno investiti per la manutenzione straordinaria dell’edificio che si completerà in un anno e, come investimento per il futuro, 9,5 milioni sono pronti per dare attuazioni alle proposte di riqualificazione che perverranno nell’ambito del concorso internazionale “Rigenerare Corviale”, bandito dall’ATER e rivolto ai migliori progettisti europei.

Se pensiamo che solo fino a due anni fa la Regione governata dalla Polverini voleva demolire tutto per costruire villette e occupare tutto il verde intorno, cancellando nei fatti la Tenuta dei Massimi, il lavoro fatto dalla Giunta regionale e dall’ATER riveste un valore maggiore perché punta al recupero del tessuto sociale, non solo urbano. E proprio su questa frequenza è sintonizzata l’Amministrazione capitolina che grazie all’importante lavoro svolto dall’Assessorato alle periferie, in sinergia con i Municipi, ha sbloccato su tutta Roma 110 milioni di euro per i Piani di Recupero Urbano e che, sempre a Corviale, sta per dare avvia al progetto “CorSpace”, un nuovo spazio dedicato ai giovani e alla creatività che nascerà sulle ceneri dell’incubatore di impresa INCIPIT.