Corviale: la Presidente Boldrini in visita al quartiere

La visita di ieri della Presidente della Camera Laura Boldrini a Corviale è stata un’occasione speciale di incontro con tutte quelle realtà che negli anni sono sorte nel quartiere e che quotidianamente ne animano la vita sociale, sportiva e culturale, come il Centro d’Arte municipale Il Mitreo, la Biblioteca Comunale “Renato Nicolini”, il Calciosociale; un incontro che l’ha portata a conoscere un aspetto non così scontato di questo quartiere che ogni giorno lavora per uscire dall’immaginario che lo dipinge come un simbolo di degrado.

Ho accompagnato la Presidente Boldrini, raccontandole quanto è già stato fatto per togliere il Serpentone dall’isolamento e quello che significano per il territorio le associazioni sportive come la Piscina Comunale e il Rugby, spiegandole perché sarà importante inaugurare la fine dei lavori della Scuola Mazzacurati, riaprire il Farmer’s Market, costruire il Palazzetto dello Sport e soprattutto quale sia il significato della ristrutturazione del IV piano e la richiesta di manutenzione che può consentire una maggiore vivibilità per i suoi abitanti.
Il futuro della città di Roma è saldamente legato al risanamento e al riscatto delle periferie dove vive la maggior parte dei cittadini e dove è più sentito il bisogno di aumentare quella partecipazione che produce idee, progetti e soluzioni che devono incidere e condizionare le scelte finali di un’amministrazione che può dirsi capace.

Ho ascoltato insieme alla Presidente Boldrini quelle voci che già conosco bene e ho recepito quanto da lei promesso, un impegno di non dimenticarsi di questa giornata, di questo quartiere e dei suoi abitanti.

Corviale: pubblicato il bando per 100 alloggi, primo passo per la ristrutturazione

Continua il processo di riqualificazione del palazzo di Corviale, dopo la ristrutturazione dei corpi scala e gli interventi di manutenzione straordinaria, arriva da parte del Dipartimento Politiche Abitative l’ok al bando che pone le basi per sanare la questione ultra decennale delle occupazioni abusive dei piani centrali dell’edificio: il tutto avviene con un progetto innovativo e tenendo conto delle esigenze di chi ha veramente bisogno. – Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

Il bando è un passo importante perché permette a 98 famiglie, aventi i requisiti e che attualmente occupano parte dei 3,4,5 piani in locali pensati originariamente per ospitare piccole attività artigianali e botteghe, di fare domanda ed intraprendere un percorso di regolarizzazione; ma non solo, una volta accertati gli aventi diritto potranno partire i lavori, già finanziati, di ristrutturazione dei livelli interessati Questi prevedono la creazione dentro la struttura di abitazioni temporanee all’interno delle quale alloggeranno le famiglie nel tempo utile per realizzare l’appartamento loro regolarmente assegnato.

Pertanto, la pubblicazione da parte del Dipartimento di questo bando e la graduatoria degli aventi diritto che seguirà, è un passaggio indispensabile per avviare questo processo di riqualificazione che dopo anni è stato sbloccato, grazie al grande lavoro di pressione fatto dal Municipio e l’impegno che si è tramutato in fatti concreti e fondi spendibili del Comune e dalla Regione. Il termine ultimo per presentare la domanda è il 31 Luglio 2016.

Corviale

Magliana: al via i lavori di riqualificazione del sovrappasso di via Crugnola

Cominceranno lunedì 18 i lavori di sistemazione del sovrappasso ferroviario che collega Portuense con Magliana. Il passaggio pedonale sarà completamente riqualificato da Rete Ferroviaria Italiana con lavori che dureranno poco meno di un mese e che, alla fine dell’intervento, restituiranno ai tanti cittadini che percorrono la passerella e che da Portuense raggiungono Magliana, il Parco Tevere e la ciclabile, un percorso più agevole e piacevole da usare.

Passerella via Crugnola

Muratella: ripartito il cantiere della Scuola in via Pensuti, in 500 giorni la struttura sarà completata

Finalmente sono ripresi i lavori nel cantiere per il completamento del plesso scolastico in via Pensuti, un’ottima notizia attesa da tempo dal quartiere sulla quale Municipio e Dipartimento hanno lavorato in sinergia negli ultimi tre anni.

Tanti i passi compiuti infatti in questa consiliatura, dopo che nel 2008 era fallita l’impresa vincitrice del bando e vista l’impossibilità di ripartire con la nuova, per via dei vincoli imposti dal patto di stabilità: nello specifico c’è stata la riconsegna del cantiere, la rimodulazione del progetto, la verifica strutturale e la successiva, inevitabile, demolizione di quanto mal costruito e, negli ultimi mesi, è arrivato anche lo sblocco dei fondi, sono state rilasciate le autorizzazioni del Genio Civile ed è stata approvata la perizia di variante, ultimo step per il via libera ai lavori.

In ogni caso, una città come Roma non può più permettersi tempi così lunghi per dare risposte ai cittadini; in un quartiere come questo serve un’accelerazione che porti al più presto al completamento delle opere di urbanizzazione del piano di zona, alla conclusione della vicenda dell’illuminazione e della sicurezza di Altamira, al contrasto alle discariche abusive e alla soluzione sul Campo di via Candoni. Bisogna intervenire con decisione come in passato fu fatto scongiurando che nella Tenuta dei Massimi arrivasse il più grande autodemolitore di Europa, quando si è voluto portare nel quartiere la raccolta porta a porta e si sono contrastati gli insediamenti abusivi e i roghi tossici o come, in questo caso, con determinazione si sono poste le basi per sanare una ferita da anni aperta nel nostro territorio.

Marconi: va avanti il piano di efficientamento delle scuole, sono finiti i lavori alla Scuola “Einstein”

Una buona notizia per il quartiere Marconi e per i tanti alunni della Scuola Media Gherardi (ex A. Einstein) quella del completamento dei lavori di efficientamento energetico della struttura, ben 690mila euro investiti ed ottenuti grazie alla vincita del Bando della Regione Lazio Call for Proposal; un momento davvero importante per il territorio sancito anche dalla presenza del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Questo intervento è uno dei tanti realizzati dentro una strategia promossa dalla Regione Lazio per l’adozione di un piano energetico e che il Municipio XI ha saputo cogliere, scegliendo di investire sull’ammodernamento degli edifici scolastici, allo scopo di realizzare ambienti sempre più accoglienti, sani e vivibili per i nostri figli e al contempo ecocompatibili.

Nello specifico, d’ora in poi un impianto fotovoltaico sul tetto coprirà il fabbisogno di energia elettrica mentre nuovi infissi, l’utilizzo di valvole termostatiche ai termosifoni, il ripristino dell’impianto solare termico per l’erogazione di acqua calda e la nuova impermeabilizzazione del tetto, garantiranno un maggior isolamento termico e una maggiore efficienza energetica della struttura: in termini economici questo significa, in un anno, un risparmio di 15 mila euro una riduzione di 22 tonnellate di Co2.